RSPP DL | Datore di Lavoro nel ruolo di RSPP - FAQ

Ai sensi dell'Art. 31 del Testo Unico ci sono dei casi in cui il Datore di Lavoro può svolgere il ruolo di RSPP. Ecco una guida formata da Domande e Risposte per chiarire meglio gli obblighi e le mansioni del RSPP DL

Rspp datore di lavoro: cos'è?

Iniziamo subito fornendo una definizione del termine RSPP, ovvero Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.
La normativa, nella fattispecie il D.Lgs81/2008, disciplina e definisce questa figura come: "persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all'articolo 32 designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi"
Il RSPP Datore di Lavoro o RSPP DL è, dunque, il datore di lavoro che in alcuni casi specifici disciplinati dalla normativa in vigore sceglie di ricoprire in prima persona il ruolo di rspp all'interno della propria azienda.

Torna all'indice

Quando il datore di lavoro può ricoprire il ruolo di RSPP?

L'articolo 34 del Testo unico afferma che il Datore di lavoro può ricoprire in prima persona il ruolo di RSPP, eccetto nei casi in cui sia stabilita l'istituzione della funzione di RSPP (art. 31 comma 6).
I casi in cui RSPP e Datore di lavoro possono essere la stessa persona, dipendono da due fattori principali:

  • tipologia di azienda;
  • numero di dipendenti;

Nella seguente tabella riassumeremo i casi in cui rspp e datore di lavoro possono coincidere:

Tipologia di Azienda Limite di Dipendenti
Aziende artigiane e industriali 30 Dipendenti
Aziende agricole e zootecniche 30 Dipendenti
Aziende della pesca 20 Dipendenti
Altre Aziende 200 Dipendenti

L'articolo 34, poi dice che in caso di svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, quest'ultimo deve darne preventiva comunicazione al RLS.

Torna all'indice

Come avviene l'autonomina del RSPP datore di lavoro?

Come ogni altro tipo di nomina, anche per l'autodesignazione del RSPP Datore di Lavoro deve essere verbalizzata in maniera ufficiale, con un documento in cui quest'ultimo dichiara di prendere in carico tutte le masioni spettanti al responsabile del servizio prevenzione e protezione.
Il verbale di autonomina dovrà essere custodito in azienda assieme agli altri documenti importanti per la sicurezza aziendale.

Scarica il modulo di nomina RSPP DL

Torna all'indice

Quando l'RSPP non può essere il Datore di lavoro?

La normativa stabilisce e disciplina anche dei casi in cui è severamente vietata la sovrapposizione dei due ruoli, questo si verifica nelle seguenti aziende:

  • aziende industriali a rischio incidenti rilevanti soggette all'obbligo di notifica;
  • centrali termoelettriche;
  • impianti che utlizzano sorgenti radioattive;
  • fabbriche e depositi di esplosivi, polveri e munizioni;
  • aziende industriali con oltre 200 dipendenti;
  • industrie estrattive con oltre 50 dipendenti;
  • strutture di ricovero e cura con oltre 50 dipendenti (sia pubbliche che private);
Torna all'indice

Quali sono gli Obblighi del Datore di Lavoro RSPP?

Assumendo il ruolo di RSPP, il datore di lavoro si assume la responsabilità di svolgere tutti i compiti elencati nell'articolo 33, egli dunque deve

  • Provvedere alla propria formazione e all'aggiornamento;
  • Redigere il DVR con Medico Competente e RLS;
  • Gestire persone, sistemi e mezzi finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i dipendenti
  • effettuare alla valutazione dei rischi per individuare i fattori che li causano;
  • individuare le misure di sicurezza adeguati ad eliminarli o ridurli al minimo;
  • collaborare all'elaborazione di tali misure e dell'attività di controllo sull'applicazione delle medesime;
  • elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
  • proporre programmi di formazione e informazione per i lavoratori;
  • partecipare alle consultazioni e alla riunione periodica in materia di sicurezza sul lavoro;
  • fornire lavoratori formazione e informazione sulla sicurezza sul lavoro;

Oltre a questi obblighi, restano tutti gli obblighi previsti dall'articolo 18 per il datore di lavoro.

Torna all'indice

La formazione del Datore di Lavoro RSPP è obbligatoria?

La normativa parla chiaro anche qui, ai comma 2 e 3 dell'articolo Art. 34. recante "Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi" sono stabiliti i requisiti fondamentali che il Datore di Lavoro deve avere per poter svolgere il ruolo di RSPP, riassumendo egli deve:

  • frequentare corsi di formazione, di durata da 16 a 48 ore, adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nel rispetto dei contenuti e delle articolazioni definiti dall'Accordo tra Stato e Regioni;
  • frequentare corsi di aggiornamento della propria formazione ogni 5 anni, di durata da 6 a 14 ore in base alla natura dei rischi, sviluppati secondo le linee guida espresse al punto precedente;
Torna all'indice

Quanto dura il corso RSPP datore di lavoro?

Come abbiamo detto la durata cambia in base alla natura dei rischi presenti in azienda, detto in maniera più specifica, è il Codice Ateco di ogni rispettiva azienda ad inquadrare il livello di rischio della stessa e, di conseguenza, anche ad influenzare la durata del corso in questione.
Nello specifico i percorsi formativi iniziali si differenziano secondo il seguente schema:

  • Corso RSPP Datore di lavoro rischio basso - durata 16 ore;
  • Corso RSPP Datore di lavoro rischio medio - durata 32 ore;
  • Corso RSPP Datore di lavoro rischio alto - durata 48 ore;

Per quanto riguarda l'aggiornamento da fare ogni 5 anni invece, la durata sarà di:

  • Rischio basso durata 6 ore;
  • Rischio medio durata 10 ore;
  • Rischio alto durata 14 ore;
Torna all'indice

Qual è il programma del corso per Datore di Lavoro RSPP?

Programma e contenuti minimi del corso sono stabiliti dall'Accordo tra Stato e Regioni del 2011 all'allegato A e sono divide nel seguente modo:

Modulo 1. NORMATIVO - giuridico

che affronterà:

  • la normativa in materia di sicurezza lavoratori;
  • la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • la responsabilità amministrativa;
  • il sistema istituzionale della prevenzione;
  • i soggetti del sistema di prevenzione aziendale;

Modulo 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza

Nel quale verranno affrontate tematiche affini a:

  • criteri e strumenti per l'individuazione e valutazione dei rischi;
  • considerazione degli infortuni mancati e modalità di accadimento;
  • considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
  • documento di valutazione dei rischi o DVR;
  • modelli organizzativi e gestione della sicurezza;
  • obblighi connessi ai contratti di appalto o d'opera o di somministrazione;
  • documento unico di valutazione dei rischi da interferenza o DUVRI;
  • gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e delle emergenze;

Modulo 3. TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi

Nel terzo modulo i partecipanti approfondiranno:

  • i principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedura di prevenzione e protezione;
  • il rischio da stress lavoro-correlato;
  • i rischi ricollegabili al genere, all'età e ai lavoratori stranieri;
  • i dispositivi di protezione individuale o DPI;
  • la sorveglianza sanitaria;

Modulo 4. RELAZIONALE - formazione e consultazione dei lavoratori

Il modulo finale sarà dedicato all'aspetto di relazione con i lavoratori, e affronterà tematiche come:

  • informazione, formazione e addestramento;
  • tecniche di comunicazione;
  • sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione;
  • consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
Torna all'indice

Il corso di formazione per rspp datore di lavoro può essere erogato in modalità e-learning?

La risposta a questa domanda è fornita dall'Accordo tra Stato e Regioni del 7 luglio 2016 all'allegato V, il quale contiene una tabella riassuntiva dei criteri della formazione rivolta ai soggetti con ruoli in materia di prevenzione.
Tale documento dispone che il corso di formazione per rspp datore di lavoro può essere erogato in modalità e-learning ma solo per quanto riguarda:

  • Modulo 1. NORMATIVO - giuridico;
  • Modulo 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza;

Secondo la normativa in vigore, la natura delle tematiche trattate rende questi moduli compatibili all'erogazione in FAD asincrona e quindi, più nello specifico, in modalità e-learning.
Ciò vuol dire che una volta portato a termine il monte ore relativo ai primi due moduli, il percorso dovrà essere completato con la frequenza dei moduli 3 e 4 (con durata residua variabile in funzione del livello di rischio presente in azienda) in una modalità che prevede l'utilizzo di lezioni frontali in cui la trasmissione di nozioni tra docente e discente avvenga in modo immediato e in tempo reale.
A tal fine si rivelano molto utili le:

  • Lezioni in aula frontale;
  • Lezioni in videconferenza o aula virtuale;

l'attuale normativa in materia di Formazione sulla Sicurezza e Salute nei luoghi di lavoro, infatti, pur imponendo limiti e restrizioni per quanto riguarda la fruizione del modulo 3 e 4 in modalità E-Learning, non esclude né limita l'uso della Videoconferenza per lo svolgimento dell'attività formativa, che viene equiparata alla lezione in aula.

Per quanto riguarda il corso di aggiornamento per datore di lavoro rspp il discorso è più semplice in quanto lo stesso allegato di cui sopra dispone che lo svolgimento di tale percorso formativo, nella sua totalità, è erogabile e valido in modalità e-learning.

Torna all'indice

Quali sono le sanzioni per la mancata designazione del RSPP?

La normativa in vigore in materia prevede che mancata designazione del RSPP venga sanzionata con:

  • pena detentiva da 3 a 6 mesi;
  • sanzione amministrativa da 2.740 € a 7.014,40 €;
Torna all'indice

Qual è il costo dei corsi di formazione?

Il costo dei corsi di formazione per Datore di lavoro RSPP variano in base alla durata dei moduli, al livello di rischio ma soprattutto alla modalità scelta.
Conseguire l'attestato di RSPP frequentando corsi svolti totalmente in aula avrà costi maggiori in termini di tempo e denaro, per via di spostamenti, del compenso dei docente formatore, del materiale didattico, per questo è sempre più diffusa la consuetudine di affidarsi a enti specializzati in formazione sulla sicurezza aziendale che offrono corsi online integrati con video lezioni frontali in aula virtuale.
Numerosi sono i vantaggi oltre al costo più contenuto, ma i due principali sono:

  • possibilità di seguire il corso da casa in qualsiasi momento;
  • possibilità di gestire il corso in totale autonomia seguendolo negli orari più congeniali;

Ecco quanto costano i corsi di formazione e aggiornamento per Datore di Lavoro RSPP con Corsi Sicurezza

Tipologia Corso Datore di lavoro RSPP Costo Formazione Iniziale Costo Aggiornamento
Rischio Basso 97 € + IVA 49 €
Rischio Medio 219 € + IVA 69 €
Rischio Alto 310 € + IVA 79 € + IVA

Scegli il Corso per RSPP Datore di Lavoro che fa per te

Corso di Formazione Corsi di Aggiornamento

Torna all'indice